cornici su misura, passepartout, soluzioni per appendere quadri. galleria d’arte

Marco Lodola

Marco Lodola è nato a Dorno (Pavia). Frequenta l'Accademia di Belle Arti di Firenze e di Milano e conclude gli studi discutendo una tesi sui Fauves, che con Matisse saranno un punto di riferimento per il suo lavoro, come anche Fortunato Depero ed il Beato Angelico. Agli inizi degli anni'80 ha fondato con un gruppo di artisti il movimento del Nuovo Futurismo Dal 1983 ha esposto in grandi città italiane ed europee ed ha partecipato ad esposizioni e a progetti per importanti industrie quali Swatch, Coca Cola, Vini Ferrari, Titan, Grafoplast, Harley Davidson, Ducati, Riva , Illy, Francis . Francis, Dash, Carlsberg, Nonino, Valentino, Coveri, Fabbri, I Mirabili, Shenker, Seat e Lauretana. Ha partecipato alla XII Quadriennale di Roma e alla VI Biennale della Scultura di Montecarlo. Diverse le sue collaborazioni con scrittori contemporanei tra cui Aldo Busi, Claudio Apone, Marco Lodoli, Giuseppe Pulina, Tiziano Scarpa e Giuseppe Cederna, e con musicisti: gli 883 di Max Pezzali, Timoria, Jovanotti, Andy (Bluvertigo) e Syria. La sua Biografia è colma di note , qui di seguito se ne citano alcune : Nel 2002 ha creato la scultura luminosa A tutta birra dedicata a Venceslao Menazzi Moretti ;Nel 2003 realizza la luminosa Venerea nell'ambito della mostra Venere svelata di Umberto Eco; Nel 2007 realizza vari loghi tra cui il logo per i Miti della Musica per la Volkswagen, l'immagine per i 100 anni di Fiat Avio e i 110 anni della fondazione della Juventus , e il marchio Air One. Nel 2008 allestisce la facciata dell' Ariston e del Casinò in occasione del 58esimo Festival di San Remo, in occasione dei Campionati Europei di canoa a Milano ha realizzato una canoa luminosa e per le autolinee Stav ha creato "Festivalbus", nel 2009 ha allestito a Milano in Piazza del Duomo il Rock'n'Music Planet, primo museo del rock d'Europa, con 25 sculture che rappresentano miti musicali. Alcuni lavori sono stati utilizzati nella scenografia del programma televisivo "Academy". Nel 2011 Partecipa alla Biennale di Venezia con l'installazione Ca' Lodola, curata da Vittorio Sgarbi, nel 2012 espone con una importante personale, curata da Luca Beatrice, al Palazzo de' Medici di Firenze. Nel 2013 Ha esposto a Ginevra per la Bel Air Fine Art Gallery e a Londra con Amstel Gallery. Ha realizzato le scenografie teatrali dello spettacolo Chiedo scusa al signor Gaber di Enzo Iacchetti. Nel 2014 In aprile ha esposto a Mosca per Harmont&Blaine con madrina d'eccezione Sofia Loren. A giugno ha inaugurato una personale al Museo Evita Peròn a Buenos Aires e al Museo du Futebol di San Paolo in occasione dei Mondiali di calcio in Brasile.