Pietro Delasco

Figlio d’arte, nasce a Brescia nel 1957. Si laurea in ingegneria e per alcuni anni si muove a proprio agio in questo settore, raccogliendo ampi consensi. L’innata voglia di accumulare nuove esperienze, lo spinge a chiudere con il presente per portarsi in giro per il mondo. Pietro Delasco è un artista di particolare interesse, scompone immagini e colori, concretando grandi composizioni un po’ visionarie, nelle quali si percepiscono nettamente sia gli influssi della sua formazione scientifica, sia l’universo della creatività, sia, infine, un’urgenza di comunicazione che lo spinge ai cromatismi più caldi ed accattivanti. Gli eterni dualismi tra intelletto e carica emozionale, fra materialismo e trascendenza, sono analizzati e studiati come attraverso la scansione simbolica di un microscopio elettronico, alla ricerca della matrice originaria di un genoma solo apparentemente decifrato e decodificato. Puntigliosamente l’artista rompe e ricompone l’immagine nella quale, con estrema capacità, fa emergere valori, suoni e musica. Crea dinamismo, interazione con l’osservatore, multiple immagini che cercano spiegazioni e poi si fondono in un’unica possibile semplice immagine. Sono cosi che l’artista, le chiama, “semplici immagini complesse”, manipolate, colorate, cancellate, violentate e poi ricostruite e ancora alterate dalla luce, che diventa l’ ultimo elemento di caos del presunto ordine.

Griglia Lista

Imposta ordine discendente

2 oggetto(i)